sabato 23 giugno 2012

Gothic Doll


Mia cugina Maria abita con noi a Bruxelles, è un'artista, studia all'accademia delle belle arti e adora lo stile gotico, quello romantico e medievale, NON quello che cercano di far passare per gotico (quello volgare, dark, quasi satanico) e adora il cioccolato (come darle torto)
Non sapevo bene cosa fare per la sua torta e soprattutto non avevo molto tempo, visto che festeggiava ieri = venerdì = giornata di lavoro.
Chiamo mia sorella, la sua migliore amica, hanno praticamente gli stessi gusti, di quelle amicizie in cui una può finire le frasi dell'altra, si capiscono con uno sguardo; chi meglio di lei poteva dirmi cosa le avrebbe fatto piacere.
Con una certa nonchalance mi fà: sai cosa le piace le "gothic dolls". Inutile dire che ho dovuto documentarmi ecco i tratti comuni di tutte le immagini che ho trovato:
- occhi enormi
- trucco pesante
- bocca rossa o nera minuscola
- vestiti con corpetto
Non sapevo che torta farle visto il poco tempo rimasto e gli ingredienti in casa, idea un mega muffin (ho usato uno stampo che avevo comprato per fare un babà gigante e 1 dose e 1/2 dei muffin cioccolatosi)
Ecco cosa sono riuscita a realizzare in 2 ore (scarse) di lavoro























la festeggiata


















Ecco cosa ho usato e come:

375 gr farina
180 gr zucchero
3 cucchiaini lievito in polvere
375 ml latte di soja
45 ml olio evo
1 fialetta aroma vaniglia
150 gr cioccolato extra fondente a pezzetti
4 cucchiai di granella di nocciole (avrei dovuto metterne almeno altri due)
ho mescolato da una parte gli ingredienti secchi e da un'altra quelli umidi
ho unito i due composti e versato nello stampo
infornato per +/- 50 minuti ( mega muffin=mega cottura, credo che fosse anche un problema del mio forno e del fatto che non avendo le gocce di cioccolato ho usato del cioccolato normale e fondeva rendendo l'impasto sempre umido, ho sfornato quando i bordi e il sopra erano quasi croccanti; lasciandolo un po' fuori dal forno il tutto si è asciugato)
forno preriscaldato a 180°

Ho ricoperto con panna montata alla violetta e alla mela:

avevo delle caramelle di quelle artigianali (qui le vendono in blocchi tagliati a pezzi alle fiere, al museo delle caramelle o nei periodi speciali nei centri commerciali), alla violetta e alla mela,(non le ho pesate) le ho sciolte in un pentolino a fuoco lento aggiungendo un po' d'acqua e ho poi aggiunto lo sciroppo ottenuto alla panna che stava montando

sabato 16 giugno 2012

ancora salato

Ieri giornata durissssssima e stranamente calda, qui a Bruxelles non é ancora estate,o meglio va a giorni alterni; ieri sole e caldo, oggi pioggia e vento.
Ma se il cielo e limpido e il sole splendente, il morale dei bimbi  non va di pari passo ed ecco che al menù abbiamo pianti e urla, litigate al lancio di giochi, tira e molla di pupazzi e via cosi.
Allora ho preso Ely, che stava davvero rompendo e siamo andate al supermercato, non é che la musica sia cambiata, ma almeno non esasperava il fratello.
Abbiamo comprato gli ingredienti per la seconda ricetta del contest di Atmosfera Italiana.

Ecco cosa abbiamo usato:
250 gr spaghettine integrali Benedetto Cavalieri
2 cipollotti (parte bianca tagliata a fettine, NON tritata)
1 cucchiaino di zenzero grattuggiato (+/- dipende dai gusti)
8 funghi champignon tagliati a fettine
800gr di pisellini fini (qui si trovano quasi esclusivamente in barattoli di latta, già precotti)
4 fette di prosciutto cotto tagliate grossolanamente
1 cucchiaio di olio evo
1 bicchiere di birra
sale qb

Procedimento:
Mettere l'olio a scaldare in padella, quando e caldo aggiungere i cipollotti e 1/4 bicchiere di birra.
Quando sono imbionditi e la birra evaporata aggiungere i funghi e lasciare cuocere un po' un altro 1/4 di birra.
Una volta che i funghi saranno un po' scuri e morbidi mettere il prosciutto e i piselli, mescolare il tutto, versare 1/4 di birra e coprire.
Controllare ogni tanto la cottura e versare l'ultimo 1/4 di birra.

Nel frattempo la pasta sarà cotta (non credo di dover spiegare come cuocerla ;) ), prima di scolarla tenere 2 cucchiai di acqua di cottura.

Aggiungere la pasta al condimento e l'acqua di cottura, mescolare bene, aggiustare di sale e olio (se ci fosse bisogno) e servire subito

ecco come ho presentato la pasta nei bicchieri/coppa finger food  a due bimbetti un po' noiosetti per evitare storie in più










martedì 12 giugno 2012

So fare altro oltre i dolci, sappiatelo

E' arrivato a casa il pacco di Atmosfera Italia, per partecipare al loro ultimo contest.
Mio fratello guarda e dice: e mica sai cucinare.
Ah bellooo!!!!!!! (come dice la tartaruga di Nemo) Io cucino dall'età di 11 anni!!!!!
E' vero che da quando siamo qui mi ha visto cucinare pochissimo, lascio il posto a mio marito spesso e volentieri, ma ciò non vuol dire che non sappia farlo.
Mi vuoi vedere all'opera: eccoti accontentato.

Ho usato:
500 gr pasta integrale Benedetto Cavalieri, fusilli
1 grossa cipolla tagliata a fettine (la mia pesava 198gr se vogliamo essere precisi)
150 gr prosciutto tagliato a dadini
330 gr di zucchina tagliata a dadini
2 pizzichi di zenzero
2 pizzichi di noce moscata (tritata)
1 spicchio di aglio
1 bicchiere d'acqua
500 ml panna da cucina senza lattosio (non so in Italia, ma qui esiste)
olio evo
sale qb

Ho fatto:
mettere in una wok un  filo d'olio, un pizzico di zenzero, un pizzico di noce moscata e lo spicchio d'aglio.
Quando l'olio é ben caldo aggiungere la cipolla tagliata.
Una volta la cipolla imbiondita aggiungere i dadini di prosciutto
quando è ben rosolato aggiungere i dadini di zucchina
Dopo qualche minuto, per facilitare la cottura della zucchina e diminuire il tempo d'attesa aggiungere il bicchiere d'acqua, nel quale avremo messo il pizzico di zenzero e il pizzico di noce moscata restanti e coprire.
Quando l'acqua sarà evaporata e la zucchina cotta, cioé arrivati a questo risultato



aggiungere la pasta integrale cotta e scolata, versare la panna  e mescolare lasciando il fuoco acceso per uno o due minuti.

L'abbiamo mangiata a pranzo é piaciuta a tutti.

Mio fratello ha decretato che so cucinare!

Ecco il risultato presentato nelle minicoppe finger food quadrate





domenica 10 giugno 2012

In fondo al mar

9/6/12 festa della scuola dei bimbi = lavoro lavoro lavoro e tanto divertimento.

La scuola dove vanno i bimbi organizza la festa annuale, sceglie un tema (quest'anno è in fondo al mar) e i bimbi durante un mesetto preparano le decorazioni per la scuola, poi tocca a genitori e insegnanti:
la festa serve a raccogliere fondi per migliorare la scuola e il suo materiale perciò tutti devono contribuire gratuitamente allo svolgimento.
C'è chi cucina, chi prepara i diversi stand, chi li gestisce, etc..
Il tutto viene venduto:
Io ho pelato (con il magico  Eplucheur peaux fines Elios della Mastrad, di cui ho già parlato, ma non potevo 
non citarlo visto il lavoro svolto)e tagliato a rondelle 14 cetrioli, lavato 1kg di pomodori ciliegia, preparato i cookies, i biscotti al limone, una torta e ho truccato i bimbi per quasi 3 ore (mi è piaciuto un sacco ed erano tutti contenti del risultato, per fortuna)
Mio marito ha arrostito salsicce per più di 4 ore (erano 2 equipes, la sua erano in 3e hanno arrostito 450 salsicce)
Ecco il risultato

praticamente 0 sprechi















La stella con occhi, naso, bocca e piedi è lo stemma della scuola, qui rivisitato in tema con la  festa




La mia principessa, ultima bimba truccata dalla mamma

il marito al bbq


stand buffet





e ora le ricette (finalmente)

Cookies:(ho fatto 2 volte queste dosi)

60 gr zucchero di canna
70 gr zucchero 
100 gr margarina morbida
1 pizzico di sale 
150 gr farina
100 gr gocce cioccolato
1 cucchiaio di latte di soja

Mescolare tutti gli ingredienti fino ad avere un composto morbido.
Fare delle palline, dimensioni a scelta, e appiattirle su un foglio di carta da forno
Infornare per 10 minuti a 180° (forno caldo)


Biscotti al limone:(ho fatto 2 volte queste dosi)


1 bacca vaniglia
160 gr margarina morbida
100 gr zucchero a velo (la ricetta ne prevede 125 ma secondo me è davvero )troppo
scorza grattugiata di 2 limoni
260 gr farina
20 gr maizena
2 cucchiai succi di limone
1 pizzico di sale
zucchero a velo per dopo

Unire margarina, zucchero, semini della bacca di vaniglia, scorza di limone; lavorare fino ad ottenere una crema morbida.
Aggiungere il succo di limone e il pizzico di sale.
Aggiungere la farina e la maizena setacciate e impastare velocemente.Io ho usato un cucchiaio di legno e poi le mani.
Quando l'impasto non è più troppo appiccicoso formare un salsicciotto (di circa 5 cm di diametro, credo che il mio fosse più piccolo), avvolgerlo nella carta da forno (tipo caramella) e lasciar riposare tutta la notte in frigo
Il giorno seguente preriscaldare il forno a 180°, tagliare il salsicciotto in rondelle spesse almeno 1 cm (ho già provato a farle più fini, ma il risultato non è stato soddisfacente) infornare per 12 minuti (nel mio forno 15), togliere dal forno e lasciarli intiepidire.
Una volta tiepidi passarli nello zucchero a velo

Torta:
PDS semplice
100 gr zucchero di canna
150 gr zucchero
100 gr farina
50 gr maizena
6 uova
aroma a scelta : io  vaniglia

montare i tuorli con gli zuccheri
a parte montare gli albumi a neve ben ferma e unire (io aggiungo i tuorli negli albumi, mescolando con una spatola dal basso verso l'alto)
Aggiungere la farina e la maizena setacciate, aggiungere l'aroma e mettere in uno stampo.
infornare per 30 minuti a 180° (forno caldo)

una volta freddato ho bagnato la superficie con del latte e decorato con nocciole tritate (per creare effetto sabbia), zucchero colorato e formine in pdz

scusate le tante foto ma volevo mostrarvi un po' della festa

con le ricette dei biscotti e dei cookies partecipo al contest “mmm…cookies” di Love at First Bite” e “In Cucina per Caso 



lunedì 4 giugno 2012

Semifreddo boh


boh perchè l'ho inventato una sera un po' per riciclo un po' perché tutti avevano voglia di un dolce fresco, ma a casa non c'era niente e per poter mangiare qualcosa di goloso senza latte o derivati(intollerante al lattosio)
dunque
500 m lpanna vegetale
3 
banane + 1/2 
 biscotti duri o secchi di tutti i tipi, io senza uova tanti da bastare per fare una base di 1cm
 +/- 200g cioccolato extra fondente
teglia a cerniera

prendo i savoiardi, li sistemo in pezzi sul fondo delle teglia  e chiedo a maritino di ridurli in briciole o quasi 
sciolgo in un recipiente, nel 
microonde, del cioccolato extra fondente(+/- 100g) con un po' di acqua e due cucchiaini di panna
rovescio il composto sopra i savoiardi e gli impasto un po'.
metto in frigo
intanto monto la panna ben ferma
passo le banane con il mixer a immersione e le metto dentro la panna, girando dal basso verso l'alto per non smontare la panna
sciolgo altro cioccolato(+/- 100g)(questa volta solo con acqua, e un po' più denso) 
aspetto si raffreddi un po' e lo metto dentro la panna alla banana girando sempre nello stesso modo
quindi metto il tutto dentro la tortiera, sui biscotti e il cioccolato
metto il tutto in freezer x la durata della cena
ecco il risultato


    















Ho provato anche un'altra versione per mia sorella allergica al cioccolato:
caffé al posto del cioccolato (quantità ad occhio abbastanza per poter amalgamare i biscotti ma poco poco per la panna)
melone al posto delle banabe (+/-3 fette)


Con questa ricetta partecipo al contest di VickyArt e di Le ricette di Tina sponsorizzato da Casa Bianca Piacenza



domenica 3 giugno 2012

un pomeriggio cosí

Bimba malata con febbre = niente uscita
Per fortuna il tempo é talmente brutto che anche la voglia di uscire manca.
Ma la giornata é luuuuunga da passare, si gioca, si canta, si guarda un po' la tv, si colora, e visto lo yogurt in scadenza si ......... torteggia
Cosí, in tranquillità, nessuna festa prevista e quindi no stress.
Come al solito niente uova e stavolta proviamo una nuova ricetta (e come al solito non la seguo al 100%, anche perché secondo la descrizione dovrebbe uscire un composto semi-liquido e invece e molto denso).
Abbiamo fatto due versioni : una gluten free e una con farina normale

*(per quella gluten free ho fatto mezza dose ma ho usato quasi 200gr di yogurt, visto che quella farina è molto dura, c'é solo la foto diello stampo a forma di mucca, ma ce n'era un' altra)
*(con farina 00 ho utilizzato una dose e ½  ho cosí fatto una torta ricoperta poi di zucchero a velo e delle mini tortine con gli stampini per i muffin, ideali per la merenda dei bimbi a scuola o per portarli a spasso o anche per un picnic) (con questa ricetta partecipo al contest "PicniKiamo!"  del bolg Peccato di gola, di Giovanni)













Dosi normali (da gustissimo.it)
250gr di yogurt bianco - io 300 gr perché troppo denso-
200 gr di zucchero
250 gr di farina o farina senza glutine
100 gr di burro – io margarina vegetale
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
Versate in una ciotola  la farina a fontana, aggiungete il burro, lo zucchero, lo yogurt, il lievito e la vanillina. Amalgamate prima delicatamente con un cucchiaio di legno e, successivamente, più energicamente, fino a ottenere un composto omogeneo e semi-liquido.
A questo punto versate il composto in uno stampo in silicone (o in una teglia imburrata), infornate a 200°C per 45 minuti
Fate la prova dello stecchino