martedì 30 ottobre 2012

io, lui e la Juve

Altra domenica, altra partita, altra ricetta.

Io non sono juventina, non ero neanche simpatizzante, io nasco interista, MA 

{in genere quando siamo tutti a casa e io decido di mettermi a pasticciare il consorte non fà i salti di gioia, poi apprezza e mangia, ma l'idea che "perda tempo" non lo aggrada molto (lui si "rilassa" con le partite, se la juve vince e gioca bene, io preferisco gli impasti, ma non tutti lo capiscono)}. 

ora la Juve sta diventando la mia miglior amica, spero vada lontanissimo in champions, così noi impastiamo, torteggiamo; pasticciamo senza freni.

Praticamente:

Io mi rilasso quando impasto, mi diverto e anche i bimbi, quindi quando lui esce per andare a vedere la partita noi tiriamo fuori i cucchiai di legno e i mattarelli, non per picchiarlo al suo rientro, per girare gli impasti e spianarli.

Domenica scorsa abbiamo dunque provato una nuova ricetta:
i pancake senza uova (trovata qui http://ricette-casalinghe.blogspot.it/2012/06/pancake-senza-uova.html)
solo che noi gli abbiamo fatti gluten free.

200 gr di farina senza glutine
3 cucchiai di zucchero
2 cucchiaini rasi di lievito in polvere
latte latte latte, che la farina senza glutine é cemento,
acqua acqua, che la farina senza glutine é cemento.
(noi latte senza lattosio)
a parte gli scherzi, bisogna aggiungere latte (io anche un po' d'acqua) piano piano, poco a poco, fino a raggiungere una consistenza cremosa/liquida, un po' tipo yogurth.

Scaldare una padella, ungerla leggermente e cuocere. Saprete che i pancake sono cotti quando le bollicine che si formeranno saranno scoppiate e il pancake dorato.

Insieme a questa nuova ricetta vi presento altri due prodotti Green Gate che ho trovato non solo adorabili, ma di qualità e bellissimi, purtroppo i colori non rendono benissimo in foto, ma é un blu stupendo.

Con la farina senza glutine, per evitare di ritrovarmi con un composto troppo liquido o insapore mi sono accontentata di questa consistenza


come risulta in padella







big big pancake con miele

Pan-orsetto (ottenuto con quelle formine per fare le uova in padella) e castagne arrosto

Ely decora il suo pan-orsetto


Ecco il risultato, un pan-orsetta con i riccioli bianchi

mercoledì 10 ottobre 2012

Ritorno alla normalità.......quasi

Domenica, il marito va a vedersi la partita, hanno fondato uno juventus club e mo non se ne perde una; io a casa con i bimbi e visto che tutti e tre eravamo in "buona" abbiamo fatto i muffin, sperimentando nuove profumazioni.
Quale occasione migliore per FINALMENTE usare, provare, presentarmi e presentarvi i prodotti della "Green Gate".
Azienda danese, che crea ceramiche, tovagliati, grembiuli, accessori per la casa, rustici, ma moderni.
Io, che pure non vado matta per lo stile rustico, mi sono innamorata dell'infinità di colori, fantasie, ....
Vi consiglio di fare un giro sul loro sito e dare uno sguardo ai loro cataloghi, non ve ne pentirete!

Ecco cosa abbiamo preparato:

Muffin alla violetta:

250 gr farina
130 gr. di zucchero
2 cucchiaini di lievito in polvere
250 ml latte di soia
30 ml olio di oliva
10 caramelle dure alla violetta
2 cucchiai di cacao amaro

Accendete il forno a 180°
In un pentolino ho sciolto, aggiungendo poco per volta tutto il latte, le 10 caramelle alla violetta (non so se si trovano in Italia, qui ci sono ovunque, a forma di fiorellino).
mentre il latte alla violetta si raffreddava un po' ho mescolato solo gli ingredienti secchi;
quando il latte é tiepido l'ho mescolato con l'olio.
ho unito i due composti e ho versato negli appositi stampini.
infornare per +/- 20 minuti.

Muffin al cioccolato e thé all'arancia

250 gr farina
130 gr zucchero
2 cucchiaini lievito in polvere
250 ml acqua
30 ml olio evo
1 bacca di vaniglia
1 bustina di thé all'arancia ( io ne ho usata una sola, ma bisogna usarne almeno 3 per sentire bene l'aroma)
100 gr gocce cioccolato

Ho messo a bollire 250 ml d'acqua e ho preparato il thé.
Ho mescolato da una parte gli ingredienti secchi e quando il thé non era più bollente; ma solo tiepido l'ho mescolato con l'olio.
ho unito i due composti e versato negli stampini
infornato per +/- 20 minuti
forno preriscaldato a 180°


Ho preparato una glassa ad occhio (e gusto) con zucchero a velo, succo di limone e acqua (n cui avevo fatto bollire una bacca di vaniglia aperta a metà)

Ecco i nostri muffin, decorati da due pasticcieri/pasticcioni in erba, presentati sulla tovaglietta "teatowel Ida plum" e piattino "stoneware Naomi plum"